Sei in: Home » Rifiuti e bonifiche » Raccolta domiciliare Porta a Porta » VPL - Vetro Plastica Lattine
 
VPL - Vetro Plastica Lattine

Vetro, plastica e lattine (VPL)

Cos'è

Il vetro è un materiale duro, fragile e trasparente, che costituisce circa il 7% della massa totale di rifiuti.

La plastica è un derivato del petrolio, materia risultante dalla stratificazione e sedimentazione di organismi vegetali ed animali. Il 90% dei contenitori di prodotti liquidi per la pulizia della casa e per l’igiene personale è in plastica, che diventa all’incirca 5 milioni di tonnellate annue di rifiuti.

Il materiale di cui sono fatte le lattine è l'alluminio. L'alluminio è un materiale molto prezioso poiché ha molte proprietà. E' importante, quindi, non sprecarlo.

La raccolta

I bidoni per il VPL sono di colore GIALLO

La raccolta di plastica, lattine e vetro avviene per le utenze domestiche con bidoncini da 40 litri impilabilii, mentre per le utenze numerose (condomini), commerciali e per le case sparse sono a disposizione i bidoni da 240-360 litri, cassonetti e/o scarrabili solo per le attività.

contenitore40lt contenitore240lt

Cosa conferire

  • tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE (polietilene), PP (polipropilene), PVC (cloruro di polivinile), PET (polietilentereftalato), PS (polistirene),
  • piatti/bicchieri debitamente puliti da residui
  • bottiglie di acqua minerale e bibite,
  • flaconi (es. detergenti e cosmetici liquidi),
  • vaschette per alimenti in plastica o polistirolo,
  • shoppers,
  • pellicole per alimenti,
  • buste e sacchetti in plastica,
  • reti contenenti frutta e verdura,
  • vasetti di yogurt,
  • cassette in plastica per frutta,
  • lattine per bevande e alimenti,
  • scatolette per la conservazioni dei cibi (ad esempio scatole di pelati, piselli, tonno, ecc),
  • lattine da cibo per animali,
  • vaschette in alluminio,
  • tappi e chiusure per vasi e bottiglie,
  • bombolette esaurite per alimenti e prodotti per l’igiene personale che riportino la sigla FE40 o ALU41
  • contenitori di vetro (bottiglie, barattoli, vasetti per alimenti, flaconi, fiaschi senza paglia, bicchieri in vetro, ecc.)

No

  • giocattoli,
  • appendiabiti,
  • posate in plastica,
  • custodie CD/DVD/ musicassette,
  • cartellette,
  • cotton fioc,
  • tetrapak
  • specchi e cristalli,
  • occhiali,
  • pirex,
  • ceramica, porcellana,
  • lampade e neon,
  • vetro accoppiato, vetro retinato,
  • barattoli che abbiano contenuto prodotti chimici pericolosi (vernici, solventi, olio motore, benzina, trielina).

Accorgimenti

Schiacciare le bottiglie di plastica (e tapparle) e le lattine per ridurne il volume; sciacquare i contenitori per eliminare i residui organici.

Il ciclo di vetro, plastica e lattine (VPL).

  1. VETRO, PLASTICA E LATTINE (VPL): vetro, plastica e lattine (VPL) vengono prelevati da Hera.
  2. IMPIANTO DI SELEZIONE: il materiale, inviato agli impianti di selezione, viene accuratamente separato per tipologia merceologica.
  3. SELEZIONE: qui il materiale viene ulteriormente separato da corpi estranei e diviso per tipologia. VETRO E LATTINE: il vetro viene separato da corpi estranei, diviso dall’alluminio, dall’acciaio e da altri materiali. Ogni frazione omogenea viene poi avviata al riciclo separatamente. PLASTICA: è separata da corpi estranei e suddivisa per tipologia: PE (polietilene), PP (propilene), PVC (cloruro di polivinile), PET (polietilentereflato), PS (polistirene) e altri.
  4. MACINAZIONE: Il materiale selezionato viene macinato e lavato. Il vetro recuperato viene frantumato in pezzature omogenee e infine lavato.
  5. LAVORAZIONE: Il vetro viene inviato alle vetrerie, l’acciaio alle fonderie. La plastica viene trasformata in scagliette o granuli pronti per essere fusi e produrre nuovi oggetti in plastica, ad esclusione di quelli destinati ad uso strettamente alimentare.
  6. PRODOTTI DEL RICICLO: La pasta di vetro è soffiata in appositi stampi e trasformata in nuovi oggetti e contenitori. L’acciaio viene utilizzato per nuovi materiali. Dalla plastica riciclata si ottengono imbottiture, maglioni in pile, flaconi, moquette, vasi per fiori, sacchi per spazzature, arredi urbani.
ciclo vpl

Lo sapevate che..?
Vetro

  • Come ben sapevano già gli antichi Romani, il riciclo del rottame di vetro permette il risparmio di materie prime (del 100%) ed energia (fino al 25-30%) nella produzione di nuovo vetro.
  •  Il riciclo del rottame di vetro permette un notevole risparmio di materie prime ed energia nella produzione di nuovo vetro. Il risparmio di materie prime è del 100%: una bottiglia per il vino del peso di circa 350 gr. si può infatti produrre, alternativamente, con 350 gr. di rottame di vetro riciclato o con 420 gr. di materie prime tradizionali (sabbia, soda e carbonato di calcio). Ogni 3-4 imballaggi riciclati, si risparmia l’energia necessaria a fabbricare il successivo.
  •  Dagli anni Ottanta ad oggi, a parità di prestazioni, il peso degli imballaggi in vetro si è ridotto in media del 15%. Se la qualità del rottame proveniente dalla raccolta differenziata nazionale migliorasse, i contenitori in vetro si potrebbero alleggerire ulteriormente. 
  • Il riciclo del vetro in Italia, negli ultimi dieci anni, ha permesso di evitare l’immissione in atmosfera di “gas climalteranti” equivalenti alle emissioni annuali di circa 2.400.000 auto circolanti (Euro4, 15.000 Km).

Fonte: Coreve

Plastica

  • Con 27 bottiglie di PET si fa una felpa in pile.
  • Una bottiglia di plastica del peso di 50 gr. può produrre, attraverso termovalorizzazione, l’energia necessaria per tenere accesa una lampadina da 60 Watt per un’ora.
  • Il 75% del materiale utilizzato per fabbricare una maglietta può essere dato da bottiglie di bevande gassate riciclate.
  • Con 45 vaschette di plastica e qualche metro di pellicola in LDPE si fa una panchina.
  • Con 10 flaconi di plastica (HDPE) si fa una sedia.
  • Con 2 flaconi di plastica (HDPE) si fa un frisbee.
  • Con 20 bottiglie di plastica (PET) si fa una coperta in pile.
  • Che con 1 flacone di plastica si può tenere accesa una lampadina da 60Watt per un’ora e mezza.
  • Con 2 vaschette di plastica si può avere lo stesso potere calorifico di circa 42 grammi di gas metano.
  • Con 67 bottiglie dell’acqua si fa l’imbottitura di un piumino matrimoniale.
  • Con 116 bottiglie di PET si fa una barca a vela.
  • Con 14 vaschette di plastica si fa un cestino portafiori.
  • Con 11 flaconi del latte si fa un annaffiatoio.
  • Se non usassimo packaging in plastica, la quantità di rifiuti di imballaggi crescerebbe più del 200%.
  • L’80% della materia utilizzata per produrre i sacchetti è riciclata.

Fonte: Corepla

Alluminio

  • Negli anni 50-60 in un’auto c’erano in media 40 Kg di alluminio, oggi ce ne sono circa 70. Ma diverse case automobilistiche hanno già iniziato ad utilizzare al 100% l’alluminio per telai e carrozzeria.
  • Occorrono 640 lattine per fare 1 cerchione per auto.
  • Con 800 lattine si costruisce 1 city bike completa di accessori.
  • Occorrono 150 lattine per realizzare 1 bicicletta da competizione.
  • Con 3 lattine si fa 1 paio di occhiali.
  • Con 130 lattine si costruisce 1 monopattino.
  • Occorrono 37 lattine per fare 1 caffettiera.
  • Tutte le caffettiere prodotte in Italia (7.000.000 di unità) sono in alluminio riciclato.
  • Grazie alla collaborazione fra CiAl e i Comuni italiani, negli ultimi dieci anni l’Italia ha conquistato il primo posto in Europa per il riciclo dell’alluminio, a pari merito con la Germania, e il terzo posto nel mondo, dopo Stati Uniti e Giappone.
  • Con il riciclo di una sola lattina per bevande si risparmia tanta energia da tenere acceso un televisore da 14 pollici per 3 ore.
  • Il peso della lattina per bevande negli ultimi anni si è ridotto notevolmente. Basti pensare che nel 1990 una lattina pesava 16,5 grammi, mentre ad oggi il suo peso medio è di 13,30 gr (meno il 20%). Questa azione di prevenzione, messa a punto negli anni dalle 175 aziende del sistema CiAl, ha consentito un risparmio di materia notevole: circa 6.500 tonnellate di alluminio ogni anno.
  • Soltanto negli ultimi cinque anni, grazie al riciclo sempre in crescita dell’alluminio, è stata garantita complessivamente una riduzione di emissioni serra pari ad oltre un milione e mezzo di tonnellate di CO2, pari a quanto emette ogni anno una centrale energetica di piccole dimensioni.

Fonte: Cial

Video

La raccolta differenziata. Il vetro.

La raccolta differenziata. La plastica.

La raccolta differenziata. Acciaio e alluminio.

Altro materiale

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Assessorato all'Ambiente, via delle Torri, 13 - Tel. 0543 712308