Sei in: Home » Aria
 
Aria

Aria

L’inquinamento atmosferico costituisce una delle maggiori criticità ambientali dei nostri giorni, peraltro in continua crescita e “diversificazione”.
Infatti, nonostante si riscontrino, nelle serie storiche relative agli inquinanti atmosferici da più tempo monitorati, quali biossido di zolfo e, successivamente, biossido di azoto e monossido di carbonio alcune tendenze, più o meno evidenti, alla progressiva riduzione delle concentrazioni atmosferiche, nuove problematiche emergono e si sovrappongono a quelle già conosciute: ozono, benzene, idrocarburi policiclici aromatici e polveri sottili si impongono infatti all’attenzione della popolazione e delle autorità locali.
L’inquinamento atmosferico è definito come l’accumulo di una o più sostanze in concentrazioni tali da modificare le normali condizioni ambientali e di salubrità dell’aria. I fenomeni che modificano la normale composizione dell’aria, causandone appunto l’inquinamento, possono essere distinti in fenomeni collegati a particolari cicli naturali ed in fenomeni di origine antropica, ed è certamente nel secondo caso che si riscontra la componente più rilevante. Il traffico veicolare si conferma la fonte maggiore di inquinamento atmosferico, specialmente nelle aree urbane, anche se è ormai dimostrato (e la stessa normativa lo ha indicato) che il fenomeno resta prevalentemente di “area vasta”, dominato da processi di dispersione e di chimica dell’atmosfera che si esplicano a scale di bacino.

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Assessorato all'Ambiente, via delle Torri, 13 - Tel. 0543 712308